Home > Turismo > Borghi Italiani > Tuscia, la Provenza italiana

Tuscia, la Provenza italiana

Tuscia - la Provenza italiana

Natura, archeologia, arte, cultura e benessere. Terme, laghi…passando per i campi di grano della Maremma laziale punteggiati di papaveri rossi. Parliamo, anzi passeggiamo attraverso la Tuscia. Uno dei borghi più suggestivi del nostro belpaese. La vicinanza a Roma (50 min. da Viterbo) ed alle più importanti città d’arte e luoghi d’interesse dell’Italia Centrale, la rendono ottima base per programmare incontri d’ogni genere. Il contesto storico-artistico-naturalistico di questo territorio consente di organizzare particolari momenti d’incontro nel pieno relax di una natura ancora incontaminata, altrettanto bella di quella umbro-toscana.

Il territorio della Tuscia, termine usato dai latini per indicare la Terra degli Etruschi, si estende su tutta la provincia di Viterbo. Molte le possibilità di escursioni ed attività per ogni tipo d’interesse: con visite ai più importanti siti archeologici etrusco-romani, a ville palazzi e parchi del ‘500 italiano, ad arroccati ed antichi borghi etrusco-medievali; con passeggiate lungolago o nei fitti boschi dei Monti Cimini; con degustazioni di ottimi prodotti tipici locali in suggestivi ambienti; con rigeneranti bagni e terapie termali.

Qui si sviluppò la grande e misteriosa Civiltà Etrusca la cui storia è ripercorribile nelle più importanti necropoli etrusche come quelle di Tarquinia, Tuscania, Castel d’Asso, Norchia, Sutri ed attraverso i preziosi reperti conservati nei musei del viterbese e le numerose testimonianze d’epoca romana come a Ferento e Sutri,  bellissimi ed importanti esempi di Chiese romaniche, barocche e Abbazie cistercensi.

Qui sorgono arroccati Castelli medievali, Ville rinascimentali e Palazzi cinquecenteschi con i loro rari esempi di giardini all’italiana, opere dei più illustri artisti italiani e dei più potenti committenti.
Antichissimi e solitari borghi arroccati continuano a vivere, conservando storia, tradizione e magiche atmosfere. Numerose sorgenti da cui sgorgano le calde acque termali, ricche di molteplici proprietà, a cui già gli antichi romani erano particolarmente legati, e che oggi confluiscono in organizzati centri termali con tutti i comforts e specialità di cure.

Parchi, laghi, boschi e Riserve Naturali protette consentono le più varie attività sportive quali equitazione, trekking, passeggiate a piedi e circuiti in mountain-bike, vela, wind-surf, percorsi naturalistici per non vedenti.

Qui la cucina tipica locale offre ancora oggi antiche ricette e piatti genuini, capaci di stuzzicare anche i palati più attenti.

Autore: Milena Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *