Home > Riciclare > Riciclaggio creativo > Riusare e reinventare le camicie

Riusare e reinventare le camicie

camicia cuscino

Riciclare e reinventare è una cosa utilissima, soprattutto in questo periodo. La cosa migliore è non buttare via niente e cambiarne uso, ma a volte è difficile trovare cosa fare di alcuni oggetti. Per esempio, cosa fare delle vecchie camicie o dei vecchi maglioni? La cosa più semplice, che tutti possono fare, è trasformarli in cuscini. Prima di tutto serve una vecchia camicia, ago filo (o macchina da cucire) e qualcosa per imbottire. Per quello che vedete nella foto è stata usata la lana di un vecchio cuscino, quelli che si usavano prima del tipo antiallergico; ma può andare benissimo qualsiasi cosa: ovatta, spugna, un vecchio maglione tagliato a pezzi, l’importante è che sia morbido, per intenderci!
Per prima cosa bisogna decidere la misura del cuscino e tagliarlo, ricordandosi di lasciare della stoffa in più per la cucitura. Io consiglio di tagliare alla larghezza delle spalle, togliendo le maniche e a metà del dorso come lunghezza. Una volta ottenuta la forma desiderata, prendete uno scampolo (che può essere un pezzo di manica, la parte inferiore o, se vi piace, un tipo di stoffa diverso per fare contrasto) e, dal retro, chiudete il collo. Fate le cuciture nascoste, io le ho fatte su quelle esistenti in modo da non farle vedere. Sempre dal retro, cominciate a chiudere i bordi e create il cuscino. Lasciate senza cucitura uno spazio di circa 15 cm in modo da poter rovesciare ed imbottire. Una volta fatta questa operazione, non vi resta che rifinire la parte aperta …. e il cuscino è fatto!!!
In questo modo potere riciclare anche vecchi maglioni, t-shirt, giacche e qualsiasi cosa la fantasia vi suggerisca. Buon lavoro!!!

Autore: T.R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *