giovedì, agosto 24, 2017
Home > Riciclare > Riciclaggio creativo > Reinventare i vestiti!

Reinventare i vestiti!

reinventare i vestiti

Facendo il cambio di stagione mi sono resa conto di avere nell’armadio molti vestiti che non indosso più.
Ho così cominciato a pensare a cosa avrei dovuto fare con quelle cose: buttarli, darli in beneficenza?
Poi ho pensato di riutilizzarli in modo creativo!

Ho fatto una cernita di tutti gli abiti che volevo recuperare e per prima cosa ho scelto da modificare un pantalone, uno di quelli classici e gessati.
Ho preso le misure e tagliato il pantalone all’altezza delle ginocchia, ho poi fatto una piega e creato dei simpatici bermuda, tra il calssico e lo sportivo. Con la parte sottostante, quella in avanzo delle gambe, ne ho creato una canottiera.

Ecco la procedura:

Ho prima di tutto scucito uno dei lati della gamba creando un pezzo unico. Essendo un pantalone un pò largo sotto così facendo ho ricavato un pezzo di stoffa trapezoidale. Ho fatto al stessa cosa con l’altra gamba. Ho poi preso una canottiera di stoffa (non elasticizzata, perchè essendo il pantalone di stoffa, se la creazione finale fosse troppo stretta sarebbe impossibile indossarla) e preso la forma sulle gambe del pantalone ricordandomi di lasciare un centimetro su ogni lato per le cuciture. Infine ho cucito i lati, le spalline e rifinito gli scalfi delle maniche e il collo.
La parte di sotto non ha bisogno di cuciture perchè i pantaloni hanno solitamente l’orlo.

La procedura è più facile di quel che si pensi e il risultato è davvero originale. Si può usare questa tecnica con tutti i pantaloni che abbiano le gambe larghe sotto, con quelli a sigaretta non ci sarebbe stoffa a sufficienza.
Bisogna sempre ricordarsi che una piccola ventata di novità rende le cose nuove!

Se avete difficoltà o volete sapere qualche altro trucchetto, scrivetemi!

Autore: Tecla R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *