Home > Eventi > A Cerreto Sannita (BN) XIV Sagra del Virno e degli Asparagi

A Cerreto Sannita (BN) XIV Sagra del Virno e degli Asparagi

sagra virni e asparagi Cerreto Sannita

Il 5, 6 e 7 maggio si terrà a Cerreto Sannita (Benevento) la XIVª edizione della Sagra dei Virni e degli Asparagi organizzata da APTC “Associazione di Promozione del Territorio Cerretese” con il patrocinio del Comune ed in collaborazione con l’Associazione Culturale “CampaniaChe… ti passa”.

 
Una manifestazione che celebra i prodotti tipici locali, ed in particolare il fungo Virno, un fungo primaverile della specie Calocybe gambosa meglio noto in Italia con il nome di prugnolo, che cresce nel Parco Regionale del Matese ad una quota media di 1.000 mslm da metà aprile alla seconda metà di maggio.
 

L’evento è organizzato da APTC “Associazione di Promozione del Territorio Cerretese”. Un importante momento di promozione delle coltivazioni locali, celebra uno dei prodotti tipici di Cerreto Sannita, ossia il Fungo Virno, un fungo primaverile della specie Calocybe gambosa, re della cucina locale, le cui caratteristiche organolettiche sono seconde solo al tartufo.


 
 
Il Virno
 

Il “Virno”, o “Tricholoma georgi” è un fungo primaverile della specie Calocybe gambosa, re della cucina cerretese, le cui caratteristiche organolettiche sono seconde solo al tartufo.
Questo fungo è meglio noto in Italia con il nome di prugnolo. Esso cresce nelle aree montane dei comuni di Pietraroja e Cerreto Sannita, nel Parco Regionale del Matese, ai margini dei boschi, fra rovi, biancospini o rose canine, ad una quota media di 1.000 mslm, da metà aprile alla seconda metà di maggio (da cui il nome di fungo di S. Giorgio, la cui ricorrenza è celebrata il 23 aprile), in aree a forma “di ferro di cavallo” (vernere) nelle quali il colore dell’erba è più intenso e contribuisce a formare i famosi circoli delle streghe o linee a zig-zag attribuite nella fantasia popolare al passaggio delle “janare”.
 
Il virno è un fungo particolarmente ricercato in tutta Italia per le ottime caratteristiche organolettiche e per l’incredibile versatilità: esso si accompagna egregiamente ai robusti vini rossi locali, a base di aglianico e barbera, e ad una bianca e fresca falanghina e può essere consumato crudo previa marinatura, grattato sulle tagliatelle fresche, servito a “stracciatella” con le uova strapazzate o con la carne di agnello, cotto con olio ed aglio fresco, essiccato per un odore particolarmente pronunciato o conservato sott’olio previa scottatura in acqua ed aceto.
 
 


Programma
 
 
L’evento si svolgerà nella centralissima Piazza Luigi Sodo.
 


 
– venerdì 5 maggio
 
Ore 17:00 – Apertura della sagra e presentazione delle Aziende del territorio.
 
 
Ore 19:00 – Apertura stand gastronomici e, a seguire, musica dal vivo.
 


 
sabato 6 maggio
 
 
Ore 17:00 – Apertura della sagra e presentazione delle Aziende del territorio
 
 
Ore 19:00 – Apertura stand gastronomici e, a seguire, musica dal vivo.
 
– domenica 7 maggio
 
Ore 9:30 – Raduno in piazza per una passeggiata nella storia (,unirsi di scarpe comode e vari accessori da Trekking): rientro con pranzo alle ore 13:
Ore 11:00 – Apertura stand gastronomici.
 

0re 15:00 – Passeggiata nella storia con la collaborazione di uomini a cavallo.
 
Ore 17:00 – Apertura stand gastronomici e, a seguire, musica dal vivo.
 
Sono inoltre previste visite guidate al Ponte di Annibale (solo su prenotazione presso l’Ente Matese Escursioni presente in Piazza San Martino).
Fonte: APTC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *